Risultati della ricerca

Ecobonus prorogato anche per il 2020!

Pubblicato da LISTAIMMOBILIARE.it il 16 Luglio 2019
| 0

Sarà possibile sfruttare l’ecobonus anche nel 2020, con lo Stato che mette sul piatto investimenti per oltre 3,3 miliardi di € che sono disponibili per lavori di ristrutturazione che consentano risparmio energetico, ma anche per sostituzione serramenti e climatizzazioni.

Insomma, il successo dell’ecobonus è stato tale da essere riproposto anche nella legge di Bilancio per il 2020, con un totale di investimenti che nel periodo 2007-2018 arriva a ben 37 miliardi di €, ma che ha fruttato un risparmio energetico di ben 100 milioni di Megawattora (MWh). A confermarlo è il rapporto annuale sull’efficienza energetica dell’Enea che è stato presentato a Roma insieme al Rapporto sulle detrazioni fiscali per interventi di risparmio energetico e sull’utilizzo di fonti di energia rinnovabili negli edifici già esistenti.

Nel dettaglio, l’ecobonus prevede detrazioni fiscali che vanno dal 50 al 75% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2019; nel 2018 sono stati attivati oltre 3,3 miliardi di investimenti, di cui più di 1 miliardo utile per sostituzione di serramenti, 900 milioni per coibentazioni di involucro e 870 milioni per sostituzioni di impianti di climatizzazione invernali. Ben 38,8 miliardi di investimenti da quando la misura è in atto, nel 2007, con 17 miliardi di euro negli ultimi 5 anni.

Pensate che nell’ultimo anno all’Enea sono arrivate oltre 300.000 richieste di accesso agli incentivi, con più di 500 mila interventi eseguiti. Ricordiamo che chi può beneficiare sono i contribuenti soggetti ad Irpef e del settore residenziale. La possibilità c’è anche però per interventi aggiuntivi oltre a quelli che riguardano l’ecobonus, come l’installazione degli impianti fotovoltaici, i sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti termici centralizzati e gli elettrodomestici ad alta efficienza nel caso che siano collegati ad un intervento di ristrutturazione edilizia.

Per quanto riguarda i condomini, per interventi nelle parti comuni, anche in questo caso si può far riferimento ad agevolazioni, e nel 2018 in questo settore sono arrivate all’Enea 477 istanze di detrazione, con lavori da cui è possibile arrivare a detrazioni del 70%. Nel 2018 l’ecobonus ha consentito un risparmio energetico di 16 milioni di MWh, pari al consumo medio annuo delle famiglie di una città di 2,5 milioni di abitanti.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Confronta Annunci