Risultati della ricerca

Case di lusso a New York: ora è vera crisi

Pubblicato da LISTAIMMOBILIARE.it il 27 Settembre 2019
| 0

Crisi delle case di lusso a New York, con una vera e propria stangata per personaggi famosi e ricchi imprenditori. Il fisco americano sta facendo crollare il valore degli immobili più importanti e prestigiosi. C’è in sostanza una vera e propria fuga di capitali, e anche il cantante Sting ha lasciato la sua casa a Central Park West per trasferirsi in un nuovo appartamento. L’attico era stato progettato dal grande architetto Robert A.M. Stern ed era stato acquistato nel 2016.

La crisi che ha colpito le case di lusso a New York ha fatto quindi crollare i prezzi di vendita degli immobili e nel solo mese di luglio si sono registrate ben 12 transazioni nella sola zona di Central Park. le vendite totali a Manhattan sono crollate, come valore, da 4,9 miliardi di dollari a meno di 1,54 miliardi, il più basso dal 2009 ad oggi.

Questa crisi delle case di lusso a New York è stata causata dalla nuova tassazione che è diventata operativa su molte transazioni. A fare le spese della crisi anche la figlia dell’ex sindaco di New York Georgina Bloomberg, che ha acquistato una casa al 12° piano al 101 di Central Park West per 10,2 milioni di dollari e su cui ha dovuto pagare una tassa di 229.000 dollari per l’aumento delle imposte di proprietà. Insomma, chi vuole vendere o ha venduto lo ha fatto abbassando i prezzi, e dunque questo è il momento migliore per chi è in cerca di grandi occasioni.

La preoccupazione è che gli stranieri, che immettevano capitale nel mercato immobiliare della Grande Mela, ora scappino, anche a causa delle incertezze dell’economia globale. Per la prima volta dal 2013 le vendite di case hanno superato gli acquisti. A scappare dalle case di lusso a New York sono soprattutto i cinesi, gli europei e i canadesi, che hanno deciso di investire su azioni e bond.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Confronta Annunci